Quando comprare le azioni Amazon? Andamento, analisi e quotazione del titolo e previsioni per il 2021.


È ancora conveniente investire nell’azienda di Jeff Bezos?

Molti studenti ed investitori mi chiedono delucidazioni in merito al titolo Amazon:

  • Qual è il momento migliore per acquistare azioni Amazon?
  • Il titolo Amazon è ancora appetibile oggi?
  • Il valore delle azioni Amazon crescerà nel 2021?

Cerchiamo di fare chiarezza senza illusioni ed evitando di cadere nella rete di chi sfrutta il nome dell’azienda di Bezos per proporre facili guadagni.

https://youtu.be/DMfYtrCYE2c

Mi rendo conto che la pandemia ha aumentato il valore di Amazon e il patrimonio personale del proprio fondatore, Jeff Bezos. Il motivo è ovvio: durante il lockdown, gli acquisti online hanno subito un’impennata. E Amazon per quanto riguarda lo shopping online non è certamente secondo a nessuno, essendo il major player nel settore.

Fin qui tutto bene. Solo che questo non è tutto. L’incremento di fatturato è sicuramente un’informazione interessante  e può essere una base di partenza, ma non è certamente l’unico dato da valutare per decidere se investire o meno nel titolo azionario di un’azienda.

È il momento giusto per investire in azioni Amazon?

Ci sono altre analisi da fare – e altri dati importanti da monitorare – prima di capire se sia il momento giusto per investire in Amazon. E soprattutto per capire se il valore delle azioni Amazon rispecchia i fondamentali dell’azienda.

Se vogliamo capire la reale salute finanziaria del titolo su cui abbiamo messo gli occhi dobbiamo analizzare i bilanci, questo vale per ogni società e Amazon non fa eccezione.

Salta subito all’occhio che il prezzo è molto alto rispetto allo storico, quindi già così è evidente che sia impossibile comprare basso!

A voler approfondire ulteriormente, aggiungo che analizzando il suo ciclo di mercato siamo nella fase alta.

Questa è una prima analisi sull’andamento dei prezzi, giusto per capire se il titolo soddisfa il criterio della regola base per un investimento profittevole.

Poi ci possiamo concentrare sui fondamentali per capire se i dati di bilancio ci indicano che Amazon è sottocosto e quindi se siamo in un buon momento per comprare questo titolo.

Proviamo ad esempio ad analizzare il PE, ovvero il rapporto prezzo/utili. Il dato attuale si attesta intorno a 90. Ebbene, un PE così alto solitamente indica (sto ipersemplificando, nda) che il titolo è sovraquotato. Altro campanello di allarme, per quanto mi riguarda.

Ancora una volta, sto semplificando: infatti questo è solo uno dei dati che puoi prendere in considerazione. Nel caso di Amazon anche gli altri dati fanno suonare dei campanelli d’allarme.

Cosa intendo? Valutiamo oggi il titolo Amazon

Con questo non voglio certo dire che Amazon non sia una bella azienda, né che non possa ancora crescere in futuro. Si tratta di una società interessante e in continua evoluzione, ma volevo farti riflettere sull’importanza di analizzare sia l’andamento dei prezzi (analisi tecnica) che dei bilanci (analisi fondamentale). Solo così si può capire se è davvero il momento giusto per investire in un titolo.

Inoltre, un altro spunto di riflessione importante è che non sempre le aziende più blasonate sono le migliori su cui investire. Ci possono essere tante altre aziende, magari anche più piccole, che hanno un potenziale di crescita maggiore.

Infine come si dice “ultimo ma non meno importante”, non ascoltare i rumor di mercato. Lascia stare il canto delle sirene: le pubblicità, i consigli dell’amico e del cugino. Se vuoi investire in Borsa e avere risultati, prima devi necessariamente formarti. Solo così potrai comprendere le dinamiche dei mercati e diventare un investitore profittevole.

Il futuro di Amazon: previsioni 2021

Come tutte le grandi aziende, anche Amazon dovrà trovare in futuro nuovi progetti e nuovi prodotti che possano continuare a spingere le vendite, e di conseguenza i fatturati e gli utili e l’appeal. Le sfide che dovrà affrontare sono molte, ma pare che il sentiero sia già tracciato.

Parlo di cloud e servizi internet, investimenti nella Green Economy, nel settore del food, i servizi streaming (pare abbiano acquisito anche i diritti TV della Champions League).

Ovviamente non posso evitare di sottolineare anche le criticità: le proteste dei lavoratori interni (per stipendi, orari, ecc.) così come il malcontento dei venditori che si vedono soffiare il business da prodotti Amazon’s Choice, ossia il brand della stessa Amazon.

Come ho già detto più volte, credo che il titolo crescerà ancora. Quanto, come e per quanto durerà la crescita, dipenderà dalle mosse future dell’azienda di Bezos. Di certo può contare su un Management capace.

 

Marco Ortelli, Investitore e Trader indipendente


 

Facebooktwitterlinkedinmail
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments