L’investitore da 10 euro

Tra le domande (o dovrei dire provocazioni?!) che ricevo, la migliore è senz’altro quella dell'”investitore” che chiede:

“se ti dò 10 euro funziona lo stesso? Vediamo se riesci a farmeli fruttare”.

Premesso che io non faccio nulla: sono i TUOI soldi, quindi casomai ci pensi TU.

Che poi è proprio il succo di quello che faccio: insegno alle persone come gestire il proprio denaro. Anche attraverso investimenti e trading. Ma è chiaro che il primo passo è la base della gestione economica, intendo proprio partendo dall’economia familiare.

Se non sai gestire i tuoi soldi (e quindi te stesso) c’è ben poco che io possa fare.

Cosa intendo?

Intendo che se la tua disponibilità è di 1/10/100 euro…fatti delle domande e datti delle risposte!

Ecco perché non degno più di risposta certe provocazioni.

Perché lasciano il tempo che trovano, e non sono di alcuna utilità per chi ci legge.

Eppure devo dire che dietro a questa provocazione, in realtà si cela una grande verità.

Ovvero che essere un investitore non è un evento casuale o fortuito.

Dietro ad una provocazione si cela una grande verità: che essere investitore non è un evento casuale o fortuito

Non è nemmeno un evento singolo, che si manifesta una volta sola nella vita.

Essere un investitore non è vincere alla lotteria!

Essere un investitore è un atteggiamento mentale, uno stile di vita.

Essere un investitore significa innanzitutto essere un risparmiatore consapevole.

Significa avere rudimenti di Economia e Finanza. Significa informarsi e capire l’importanza della corretta gestione del tuo denaro per non trovarsi in difficoltà in futuro e non costringere la tua famiglia a fare le spese delle tue scelte irresponsabili. E qui poi entreremmo anche nel merito della responsabilità.

Perché, diciamocelo: francamente io mi sono rotto le palle di sentir parlare le persone e di come sono state “truffate”.

Oggi l'ignoranza non è più una scusa. E questa continua de-responsabilizzazione non fa bene a nessuno.

A cosa mi riferisco? Beh, se avevi 100.000 euro, e li hai usati tutti per comprare … (completa a piacere: azioni di una banca, obbligazioni, …)

Hai sbagliato!

E non puoi più usare come scusa il fatto che ti fidavi della tua banca (!) o che il tuo Promotore di fiducia o il tuo assicuratore era come un figlio per te (!).

“Come se?” Non lo era. Punto. E sai una cosa? Anche se lo fosse stato…

...la verità è che a nessuno importa del TUO futuro più che a te!

TU devi curare i tuoi interessi. TU sei responsabile delle TUE azioni. Quindi, anche se decisi di affidarti ad un professionista, fallo a ragion veduta: in maniera informata e consapevole.

Oppure subisci le conseguenze senza lamentarti e, soprattutto, senza dare sempre la colpa ad altri.

Marco Ortelli, Investitore e Trader indipendente

Facebooktwitterlinkedinmail
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Ivano
Ivano
3 anni fa

Sagge parole! Per altri applicabili in molti altri ambiti della vita di un individuo! Grande Marco! Sempre schietto e diretto!

Valerio
3 anni fa

Problema…90%dei broker…sono tutti market maker guadagnano sulle perdite dei clienti…

Paolo
Paolo
3 anni fa

Sarebbe necessaria un po’ di etica in più da parte dei broker invece di fare sempre gli squali e quindi chiedo perché i broker non accompagnano gli utenti soprattutto i novizi nelle varie operazioni, spronandoli a informarsi e studiare di più e verificare che siano in grado di operare autonomamente, perché tutti i broker che operano in Italia non sono inscritti alla consob, perché non tutti hanno una sede operativa in Italia dove eventualmente uno può verificare chi sono realmente e metterci la faccia, quindi mi sembra che anche voi state giocando allo scarico barile perché se è vero che… Leggi il resto »