Il pericolo NON è il mio mestiere. Come ho imparato ad accettare (e gestire) il rischio in ambito finanziario

Da sempre, il concetto di investimento è associato al rischio.

Una delle frasi che sento più spesso è

“Vorrei investire i miei soldi ma…ho paura”

Ma è veramente così rischioso investire i propri soldi nei mercati finanziari?

E se ti dicessi che il concetto di rischio che hai in testa probabilmente non è la definizione di rischio esatta in ambito finanziario?

Infatti sembra esserci un po’ di confusione al riguardo. E proprio a causa di una mal-interpretazione di questo termine, ci sono persone che si precludono tutte quelle possibilità che solo una buona educazione finanziaria può dare loro.

Ma perché parlo di mal-interpretazione?

In Italia spesso le persone evitano di fare investimenti a causa del rischio, probabilmente perché non lo conoscono e comprendono a fondo.

Ci sta: è normale temere ciò che non si conosce affatto o si conosce poco.

Magari sarà capitato anche a te di sentire gente che, parlando di mercati azionari, ha iniziato a raccontare di come l’amico o il parente abbia perso tutti i suoi risparmi investendo in borsa.

“Io non giocherei mai in borsa, il rischio di perdere tutto è fin troppo elevato.”

È un po’ il mantra di chi non ha avuto accesso a un po’ di sana e valida Educazione Finanziaria.

Infatti, già il fatto di parlare di “gioco” significa che per queste persone l’attività finanziaria è equiparabile al gioco d’azzardo. Nulla di più lontano dalla verità.

Non fraintendermi: con questo articolo non voglio dire che il rischio di perdere soldi sia inesistente!

Al contrario: il rischio c’è, e come scoprirai tra poco è una componente FONDAMENTALE negli investimenti.

Ciò che però spaventa le persone non è questo rischio di cui tanto parlano.

Ciò che temono veramente è il pericolo.

Ora vedremo una volta per tutte

Perché rischio e pericolo sono due concetti distinti (e perché invece le persone credono che siano la stessa cosa)

Troppo spesso infatti i due termini vengono utilizzati come sinonimi. Eppure ti garantisco che non lo sono affatto.

Come prima ti dicevo, il rischio negli investimenti è un fattore:

  • Imprescindibile, e
  • Fondamentale,

Fare un investimento senza il fattore rischio è un sogno proibito nato dall’immaginazione di chi, purtroppo, non ha ben chiaro di cosa sta parlando.

Non puoi eliminare il fattore di rischio, ma puoi gestirlo.

Come? Decidendo a priori il rischio accettabile in base al tipo di investimento che fai. Sulla base di fattori quali conoscenza dei prodotti e delle dinamiche di mercato, orizzonte temporale, propensione al rischio.

E – ultimo ma non meno importante – la capacità di gestire le tue emozioni.

Sottovalutare o pensare che il rischio sia inesistente, al contrario, può facilmente trasformarsi in pericolo.

Ma il rischio di per sé non dovrebbe mettere paura.

Infatti, mentre il pericolo ha una connotazione sempre negativa, rischio significa semplicemente trovarsi in una condizione diversa da quella attesa. Anche e soprattutto in ambito finanziario.
E il rischio è necessario nel processo di investimento, anche il più virtuoso, perché in un certo senso è il carburante di quel profitto che ottieni in un determinato orizzonte temporale.

Probabilmente a questo punto ti starai chiedendo “perché allora le persone temono il rischio così tanto da evitare contatti con i mercati, privandosi così di opportunità di guadagno?”

Proprio per ciò che ti ho appena spiegato: confondono rischio e pericolo. E, soprattutto, identificano il rischio con la perdita di denaro.
E sappiamo bene quanto l’essere umano sia avverso alla perdita.

Così, a causa della paura di perdere denaro, molti preferiscono non fare nulla, dimenticando che anche non prendere una decisione equivale a decidere.

Mi spiego meglio: sto parlando di chi crede che lasciare i soldi sul conto sia una soluzione.

Sono molte più persone di quanto tu creda.Lasciano i propri risparmi in un conto, convinti che lì siano al sicuro e privi di rischi.

Ma la realtà – per quanto l’idea a rigor di logica sembri funzionare – è che se lasci i tuoi soldi sul conto con gli anni l’inflazione eroderà i tuoi risparmi e ti ritroverai con meno valore rispetto a quel che pensavi di aver accumulato.

Come vedi anche qui il fattore rischio è presente eccome: finisci per trovarti in una situazione diversa da quella che ti aspettavi!

Se veramente desideri per te e per la tua famiglia un futuro migliore e finanziariamente felice, allora comincia a preparare la tua mente al fatto che il fattore rischio c’è e non si può eliminare.

Puoi non calcolare il rischio e non tenerne conto?

Ovviamente è una tua scelta!

Ma ignorare il rischio equivale a nascondere la testa sotto la sabbia e questo trasformerà le tue azioni in qualcosa di pericoloso per il tuo benessere e quello di chi ti sta intorno.

“Grazie del consiglio, ma io mi sento pronto ed ho capito che il rischio è necessario negli investimenti. Perché ci tieni tanto a mettermi in guardia?”

Lo faccio per il semplice motivo che le persone, ogni giorno, sono esposte a distorsioni che le portano a compiere scelte azzardate.

Inevitabilmente questo le porterà poi in situazioni di pericolo, tipo cedere alle false promesse o alle pressioni delle innumerevoli truffe finanziarie, di cui Giulia ha ampiamente parlato in un articolo passato.

Se anche tu vuoi iniziare a conoscere quali sono queste trappole mentali a cui tutti siamo soggetti, allora ti consiglio di leggere questo nostro articolo dedicato agli errori di valutazione della realtà che giornalmente il nostro cervello ci mette davanti.

Mi raccomando ricorda:

Rischio: fattore fondamentale negli investimenti. Va calcolato e preso sempre in considerazione. Non puoi eliminarlo, ma puoi certamente gestirlo. Senza rischio non ci sarebbe profitto, perché come abbiamo visto il rischio è il carburante del profitto nel processo di investimento.

Pericolo: è una conseguenza del non avere le conoscenze di base per operare sui mercati e quindi agire senza cognizione di causa.
Questo significa anche non calcolare il rischio o accettarlo con troppa superficialità.

Quindi in sostanza agire inconsciamente e istintivamente (senza formazione e consapevolezza) è uno dei più grandi pericoli a cui sei esposto come Investitore, o aspirante tale.

Per oggi è tutto, spero che questo articolo ti sia stato d’aiuto.

Al tuo successo,

Marco Ortelli

P.s.

Vuoi fin da subito scoprire le strategie che ogni giorno utilizziamo sul mercato per generare i nostri profitti (anche se sei digiuno di Educazione Finanziaria e fino ad oggi hai considerato un pericolo investire il tuo denaro)?

Clicca su questa pagina e scopri come fare.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.