strategia Buffalo - grafico esemplificativo

Strategia di Trading: Buffalo

Fate largo Orso e Toro… ecco che arriva la Strategia Buffalo – fino al 35% annuo di profitto con soli 10-20 minuti al giorno (ma questo significa ogni giorno!).

 

Nella strategia delle zone d’acquisto e di vendita (Buy and Sell Zone) trattate nell’articolo precedente compravamo e vendevamo azioni quando il prezzo si muoveva da una zona all’altra.

In altri termini. Cominciavamo ad osservare i tempi del mercato ma ancora in modo facilmente gestibile, monitorandolo solo una volta al mese o alla settimana.

Ora andremo a monitorare le tempistiche del mercato completamente.

Faremo questo attraverso la Strategia Buffalo, il nome con cui noi chiamiamo i mercati che si muovono lateralmente.

Con la Strategia Buffalo noi compriamo azioni solo se il prezzo di queste è vicino al minimo (il prezzo più basso della zona 1 chiamata anche supporto o pavimento – in inglese Support line o Floor) e vendiamo azioni quando il prezzo sarà al massimo (il prezzo più alto della zona 4 chiamato anche soffitto o resistenza – in inglese Resistance Line o Ceiling).

strategia Buffalo - linee di resistenza e supporto

 

Da dove arriva la parola Buffalo?

 

Probabilmente saprai che un mercato in salita si chiama mercato Toro (Bull in inglese) mentre un mercato in discesa mercato Orso (Bear in inglese). A parte questi due, c’è un altro movimento di mercato, quello laterale, che fino a pochi anni fa non aveva un nome specifico.

Così pubblicai un articolo in un quotidiano nazionale annunciando l’arrivo del mercato Buffalo, ovvero quello che si muove lateralmente.

L’idea era quella di farsi venire in mente un altro grande animale che cominciasse con la lettera B che aveva qualcosa a che fare con lo spazio laterale. Pensai ai grandi spazi aperti in America ed ecco come mi venne il nome Buffalo per questa strategia.

La strategia Buffalo per il mercato laterale può essere usata in tutte e tre le frazioni di tempo:

 

  • A breve termine – con operazioni di trading giornaliere/settimanali se hai a disposizione 10 minuti al giorno
  • A medio termine – con operazioni di trading settimanali/mensili se hai a disposizione 10 minuti alla settimana
  • A lungo termine – con operazioni di trading mensili/annue se hai a disposizione 10 minuti al mese.

 

Le mie 6 regole per applicare la strategia Buffalo correttamente sono:

 

  1. Tre rimbalzi su una linea di supporto o su una linea di resistenza per entrare
  2. Il rapporto Guadagno/Rischio per ogni operazione di trading deve essere almeno 3:1. Questo significa che per ogni 10 € che stai rischiando stai guadagnando potenzialmente 30 €
  3. La differenza di prezzo in percentuale tra la linea di supporto e quella di resistenza deve essere almeno del 10% (per operazioni a medio termine deve essere del 20% mentre per operazioni a lungo termine del 30%)
  4. Investire sempre in linea con il trend
  5. Il volume di scambio (i volumi rappresentano l’insieme delle operazioni di acquisto e di vendita su un determinato strumento finanziario in una data unità di tempo n.d. t.) deve essere sempre più alto di 200.000 al giorno
  6. Il prezzo del titolo deve essere sopra i 10$

 

(Se c’è qualche termine tecnico che non ti è chiaro in questi punti lascia un commento alla fine dell’articolo)

Ora dove puoi trovare queste azioni buffalo?

 

strategia Buffalo - grafico esemplificativo

 

Osserviamo l’esempio qui sopra.

La maggior parte delle persone fanno investimenti con la speranza che il prezzo delle azioni salga e poter avere un profitto.

Nel caso specifico qui sopra il nostro investitore è entrato nel mercato quando il prezzo era a 43$.

Dopo un anno di investimento il prezzo dell’azione è sceso a 41$, cioè ha subito una perdita del 5%.

Ma se guardiamo meglio il grafico possiamo vedere quello che altre persone non si sono preoccupati di guardare.

L’azione ha oscillato tutto l’anno e se avessimo guardato di tanto in tanto il grafico lo avremmo potuto notare.

Non appena vediamo che l’azione ha un supporto allora sappiamo che è ora di entrare nel mercato. 3 tocchi sono sufficienti per vedere un supporto.

L’idea è quella di entrare nel mercato nel punto più basso possibile cioè a 36$ e vendere nel punto più alto possibile cioè a 44$.

Entreremo e usciremo sempre al giusto prezzo? Impossibile. Ma di sicuro ci proveremo. I risultati saranno spettacolari e invece di perdere denaro guadagneremo!

Per favore osserva che dal momento che ora noi stiamo facendo trading (monitorando il mercato per entrare nel mercato) e non investendo (tempo) nel mercato, dobbiamo cominciare a usare uno stop loss per ogni operazione per di mantenere le nostre perdite al minimo.

Uno stop loss –  stop alla perdita – è un ordine elettronico che ci fa uscire dal mercato a un pre-determinato prezzo.

Lo stop loss è uno degli aspetti più importanti ma tristemente dimenticati del trading ovvero la gestione del rischio.

Non c’è bisogno di dire che tratteremo anche questo argomento nei prossimi articoli.

La cosa fantastica col trading è che, a differenza dell’investire, con esso non solo guadagnamo quando i mercati salgono ma anche quando i mercati scendono.

Questo significa che possiamo veramente fare soldi in entrambe le direzioni. Guardiamo l’esempio qui sotto:

 

strategia Buffalo - grafico esemplificativo vendita
Ora, invece di acquistare a basso prezzo e vendere ad alto, possiamo vendere allo scoperto ad un alto prezzo e ricomprare quando questo è sceso.

E possiamo continuare a fare così fino a quando l’azione avrà un andamento laterale.

È sorprendente come tante persone ignorino questa modalità di fare soldi.

Ritengo che la motivazione stia nel fatto che non riescono veramente a capire la vendita allo scoperto e non ne sappiano il funzionamento.

In uno dei prossimi articoli spiegheremo l’arte della vendita allo scoperto più dettagliatamente o, se vuoi saperne di più subito scarica una copia gratis del mio libro cliccando il link che troverai alla fine dell’articolo.

Capisci la potenzialità della vendita allo scoperto se dedichiamo 10 minuti al giorno allo studio dei grafici invece di dedicarvi solo 10 minuti all’anno?

Al tuo successo!

Marcus

Ps. Per la tua copia gratuita del mio libro “The Lunchtime Trader” clicca qui sotto.

 

Scarica The Lunchtime Trader

 


 

Sommario
Strategia di Trading: Buffalo
Titolo
Strategia di Trading: Buffalo
Descrizione
Buffalo è una strategia di trading che consiste nel monitorare il tempo di entrata ed uscita dal mercato. Applicabile nel breve, medio e lungo termine e con percentuali di profitto altissime, fino al 35%.
Autore
Pubblicato da
Investment Academy
Logo

Potrebbero anche interessarti....

Condividi

3 commenti su “Strategia di Trading: Buffalo

  1. Non ho capito la differenza “tra vendere allo scoperto” e semplicemente “vendere “. Nella strategia Buffalo scrivi “Ora, invece di acquistare a basso prezzo e vendere ad alto, possiamo vendere allo scoperto ad un alto prezzo e ricomprare quando questo è sceso. Non so cosa vuol dire vendere allo scoperto ma non bastava dire vendere quando il prezzo è andato alto?
    Scusa, non riesco a comprendere il termine e ti ringrazio per la spiegazione

    • Ciao Rosy. Grazie per la domanda. Non è la stessa cosa parlare di vendita e di vendita allo scoperto.
      La vendita allo scoperto (o short selling), chiamata anche “vendita al nudo” è un’operazione finanziaria che consiste nella vendia di titoli NON posseduti dal venditore con successivo riacquisto. Di solito si attua questo genere di mossa con l’intento di ottenere un profitto a seguito di un trend o mobimento ribassista delle quotazioni di titoli (inteso come azioni, strumenti, beni).

      Spero di esserti stata d’aiuto. In alternativa non esitare a fare un’altra domanda.
      G.

Lascia un commento