i vari tipi di ordini nel trading online

I vari tipi di ordini nel Trading

Guida pratica ai vari tipi di ordini nel Trading

Nel mondo del Trading online troviamo diversi tipi di ordini che i broker ci permettono di utilizzare.

Ti starai chiedendo “come posso conoscerli tutti e come usarli a mio vantaggio?”

Vediamo di descrivere i principali e vediamo insieme come usarli, ricordati che una delle regole principali del mercato è che se uno compra c’è qualcuno che vende e viceversa, quindi sarà importante operare in un mercato che abbia una buona liquidità.

Ordine a mercato

Partiamo dal primo, che è l’ordine a mercato. Per ordine a mercato intendiamo quell’ordine di acquisto o vendita che comunichiamo al broker di fare istantaneamente al miglior prezzo di quel momento.

L’ordine sarà operativo se in quel momento il mercato è liquido e quindi troviamo un acquisitore o un venditore che compensa la nostra mossa. Questo tipo di ordine ci garantisce l’entrata nel mercato.

Ordine di apertura

Il secondo è l’ordine di apertura, ovvero quell’ordine che si imposta al raggiungimento di un determinato livello, non ancora raggiunto, e che ci permette di entrare nel mercato anche se non siamo davanti al computer.

Questo tipo di ordine può avere durata illimitata o limitata, a seconda dell’impostazione che gli vuoi dare. Ci sono delle piccole differenze da broker a broker,  ma la base è sempre la stessa. Come puoi intuire, non è detto che l’ordine venga eseguito. Verrà eseguito se vengono soddisfatte le condizioni impostate.

Ordine di chiusura

Il terzo è l’ordine di chiusura. Si tratta di quel tipo di ordine che inseriamo e che ci fa uscire nel mercato raggiunto un determinato livello che andiamo ad impostare. È un tipo di ordine automatico e come i precedenti possiamo impostarlo per un determinato periodo o per una durata illimitata.

Ordine limit

Il quarto è l’ordine limit, è un ordine che inseriremo per comunicare al broker di entrare nel mercato a un punto più favorevole. Il prezzo indica il valore massimo o minimo in cui vogliamo entrare.

Un ordine limit di apertura viene eseguito solo se il prezzo è quello che abbiamo fissato o inferiore, mentre l’ordine limit di chiusura viene eseguito solo se il prezzo è quello fissato o maggiore.

Adesso ti starai chiedendo che cosa vuol dire. Facciamo un esempio così poi sarà tutto più chiaro.

Mettiamo che hai identificato un titolo ma in questo momento il valore non è quello che vorresti, quindi ti trovi ad aspettare davanti al computer con la speranza che raggiunga il livello da te identificato, oppure inserisci un ordine limit di apertura al valore che hai identificato e il broker in maniera automatica , se il titolo raggiunge il livello da te inserito o scende sotto il livello da te fissato, aprirà la posizione.

L’ordine di chiusura limit invece è lo stesso concetto, però verrà chiuso solo se il mercato raggiunge il valore da te fissato o maggiore. Anche questi tipi di ordini non garantiscono l’entrata nel mercato.

Ordine stop

Il quinto è l’ordine stop. Ora ti starai chiedendo: “e questo cos’è?.

Non ti preoccupare: è sempre un ordine che andrai ad impostare e che ti permette di entrare nel mercato al valore che tu hai inserito, ovvero lo Stop Level.
A differenza dell’ordine limit, si piazza al di sopra o al di sotto del prezzo di mercato. Detto in maniera più semplice si compra quando il mercato supera il livello più alto e si vende quando il mercato supera il livello più basso.

Come per l’ordine limit non è detto che venga inserito e che si entri a mercato, e come per l’ordine limit anche lo stop viene utilizzato sia per aprire posizioni o per chiudere posizioni già aperte.

Ti ricordo che anche in questo caso le tempistiche possono essere impostate da te.

Ho descritto brevemente i vari tipi di ordini, e mi rendo conto che non sono semplicissimi da capire. Ma tieni presente che man mano che imparerai ad utilizzare la piattaforma con cui deciderai di lavorare, più semplice diventerà capire quanto utilizzare un ordine piuttosto che un altro.

Tieni presente anche che lo Stop Loss è sempre un ordine stop, e che il Take Profit è un ordine limit.

Per concludere, vediamo le varie terminologie che indicano il tempo che potresti trovare inserendo i vari ordini.

DAY cioè se entro la chiusura della giornata l’ordine non entra nel mercato viene automaticamente cancellato.

GTC ovvero GOOD TILL CANCELLED , l’ordine rimarrà inserito fino a quando non viene cancellato o entra nel mercato

GTD ovvero GOOD TILL DATE, l’ordine rimarrà inserito fino alla data da te inserita o nel caso entri nel mercato

IOC ovvero IMMEDIATE O CANCEL , l’ordine verrà immediatamente applicato o parte di esso, oppure verrà cancellato.

FOK ovvero FILL OR KILL, l’ordine verrà inserito per intero immediatamente oppure cancellato.

Come puoi vedere il mondo del Trading comporta la conoscenza approfondita di alcuni strumenti di base. Saperli utilizzare in maniera adeguata significa utilizzarli a tuo vantaggio.

Prendi dimestichezza con i vari tipi di ordine e verifica di quali necessita la strategia che stai utilizzando o che vuoi utilizzare. Molto probabilmente utilizzerai sempre di più sia gli ordini Limit che gli ordini Stop.

Se qualcosa non ti è chiaro o hai delle domande, lascia un commento qui sotto e ti risponderò al più presto.

Marco Ortelli

Sommario
I vari tipi di ordini nel Trading
Titolo
I vari tipi di ordini nel Trading
Descrizione
Nel mondo del Trading on line troviamo diversi tipi di ordini che i broker ci permettono di utilizzare. Oggi li elenchiamo e cerchiamo di capire le funzioni.
Autore
Pubblicato da
Investment Academy
Logo

Potrebbero anche interessarti....

Condividi

Lascia un commento