esempio: quando entrare nel mercato

Come entrare nel mercato al momento giusto con la “svolta finale”

Nell’ultimo articolo abbiamo visto l’importanza di seguire sempre il trend di mercato e di non andare mai contro.

Dopo tutto “il trend è tuo amico”!

Questo sta a significare che se il trend è positivo non andremo a vendere allo scoperto ma compreremo, mentre se il trend è negativo, non acquisteremo mai e venderemo solo allo scoperto.

Nel caso non ci fosse nessun trend negativo o positivo chiaramente delineato – e dunque ci trovassimo in presenza di un mercato laterale – potremmo sia vendere allo scoperto quando il prezzo è ai massimi che comprare quando il prezzo è ai minimi.

Dunque come facciamo a sapere se un trend si sta concludendo per poi entrare nel mercato?

La risposta è questa: “il trend è tuo amico fino alla svolta finale!

Guardiamo l’esempio sotto. INTC (Intel) ha chiaramente un trend negativo da maggio. (al momento della scrittura dell’articolo, n.d.t.)

Sia i massimi che i minimi sono sempre più decrescenti. Questo significa che non possiamo acquistare l’azione poichè non abbiamo idea di quando questo trend negativo finisca.

E come dice il detto“ il trend è tuo amico” quindi non possiamo andarvi contro.

Ma quando entriamo nel mercato allora? La risposta è “alla svolta finale”.

Come puoi vedere nel 2013 INTC ha improvvisamente cambiato direzione e da lì ha cominciato a salire.

esempio: quando entrare nel mercato - trend positivo
esempio: quando entrare nel mercato – trend positivo

Il minimo più basso si trova sotto 19,60 a fine novembre, il punto ideale per entrare nel mercato. Per quanto mi piacerebbe dire che abbiamo calcolato il punto esatto d’entrata nel mercato, questo è più facile a dirsi che a farsi.

La verità è che non sappiamo che la svolta o meglio il cambiamento di trend è avvenuto fino a quando questo è già accaduto!

Come spiegato in qualche articolo precedente noi siamo possiamo essere certi di un cambio di trend solo dopo aver visto 3 rimbalzi su una linea di supporto o resistenza.

In questo caso i due rimbalzi alla fine di novembre ci permettono di disegnare una linea che poi tocca il minimo di febbraio.

Il rimbalzo di Febbraio attorno ai 20,30 è il nostro terzo rimbalzo e il segnale per entrare nel mercato usando uno Stop Order quando comincia a risalire.

Se per qualche ragione non riusciamo ad entrare nel mercato in questo momento il quarto rimbalzo sul supporto attorno ai 21,00 ci dà un’altra possibilità d’entrata nel mercato.

Prendiamo in considerazione l’esempio seguente.

esempio: quando entrare nel mercato trend negativo
esempio: quando entrare nel mercato trend negativo

IRF aveva un trend positivo a Gennaio, Febbraio e Marzo. Crediamo che il prezzo sia salito tanto e che presto ci sarà un cambiamento di tendenza ma non possiamo semplicemente vendere allo scoperto poichè non sappiamo a che punto il trend cambierà.

Improvvisamente il trend cambia direzione.

Il massimo era a 24.77, il punto ideale per cominciare a vendere allo scoperto ma questo lo sapremo solo con il senno di poi. Noi non sappiamo mai quando il trend finisce fino a quando non è già finito.

Il massimo a 24,77 è dunque il nostro primo rimbalzo ma è solo con il secondo rimbalzo a fine Marzo, appena sopra 23,10, con un minimo e un massimo decrescenti, che cominciamo a pensare che il trend possa di fatto essere cambiato.

Ma dobbiamo esserne sicuri. Non possiamo cominciare a vendere allo scoperto fino a quando non ne abbiamo la conferma.

La resistenza che unisce i primi due rimbalzi si estende e viene toccata da un terzo massimo decrescente a maggio a 22,40.

Questa è la possibilità per noi di entrare nel mercato con un ordine Stop, con il quale entriamo nel mercato solo se l’azione svolta e scende ancora. Infatti questo è proprio quello che è successo.

È quasi come se tutti stessero aspettando di entrare nel mercato allo stesso punto d’entrata.

Appena il prezzo rimbalza per la terza volta c’è una caduta improvvisa dello stesso che lascia un gap, intervallo vuoto.

Si ha un gap laddove il prezzo chiude in un punto e il giorno seguente quando il mercato apre il prezzo parte da un punto così distante dal punto di chiusura del giorno prima che lascia un vuoto appunto tra i due.

In un giorno solamente viene realizzato il 10% di profitto e l’azione continua a scendere per molti mesi con un guadagno del 33% circa.

Cosa ci dice tutto questo? Ci dice che non abbiamo bisogno di sapere dove ci sarà la svolta, il cambio di trend, per poter ottenere un profitto.

Non importa sapere quando ciò avverrà anche perchè nessuno lo può sapere esattamente fino a quando il cambio di trend non è di fatto già avvenuto.

Riepilogando:

Sii paziente e aspetta il momento giusto per entrare nel mercato. Non andare contro il trend. Aspetta che il trend si fermi e cambi direzione. Ricorda che il trend è tuo amico fino alla svolta finale!

Se un’azione va in una determinata direzione non supporre che cambi direzione cercando di indovinare quando entrare nel mercato.

Non puoi sapere quando il trend cambierà ne tanto meno quanto il trend attuale continuerà. Aspetta dunque fino a quando hai la conferma che il trend è finito.

Non basta che il prezzo dell’azione cominci a cambiare direzione rispetto a prima ma occorre che ci sia un trend ben definito nella direzione opposta.

Se hai trovato utile questo articolo, non scordarti di condividerlo con i tuoi amici. E se hai qualche domanda, lascia un commento di seguito.

Al tuo successo!
Marcus


Hai già prenotato il tuo posto al One Day Event di Milano?

Se non lo hai ancora fatto non perdere l’occasione, i posti sono limitati!

Clicca qui sotto per maggiori informazioni.

one day event con Marcus de Maria

Sommario
Come entrare nel mercato al momento giusto con la “svolta finale”
Titolo
Come entrare nel mercato al momento giusto con la “svolta finale”
Descrizione
Qual è il momento più adatto per entrare nel mercato? Come faccio a capire quando un trend è cominciato o si sta concludendo. Le risposte sono...
Autore
Pubblicato da
Investment Academy
Logo

Potrebbero anche interessarti....

Condividi

Lascia un commento