come scegliere il broker giusto

Come scegliere il broker giusto per fare trading online

Scegliere il broker giusto è importante: vediamo i criteri da valutare

Spesso mi chiedono come scegliere il broker giusto per cominciare a fare trading online.

Domanda interessante…in realtà non mi piace consigliarne uno in particolare. Ok, se insisti ti posso dire quale utilizzo io.

Ma la domanda qui non è quale broker utilizzo io, piuttosto “quale sarebbe quello giusto per te?”.

E la risposta è: “Dipende”.

Infatti può anche darsi che tu decida di operare con due piattaforme diverse in base alle operazioni che andrai a fare. Quindi piuttosto che dirti con chi opero io, forse sarebbe più opportuno che ti dessi qualche dritta su come trovare il broker giusto PER TE.

Sul mercato ci sono molti Broker con cui si riesce a lavorare molto bene, e ce ne sono anche molti altri il cui unico obiettivo è unicamente quello di farti versare quanto più denaro possibile sul tuo account.

Quindi come si fa a scegliere il broker giusto?

Come anticipato, non ti dirò mai chi scegliere, punto solo a fornirti degli strumenti per capire se il Broker che stai scegliendo sia quello giusto per te o meno.

Demo Account

La prima caratteristica in assoluto che dovrebbe avere il Broker di tua scelta, è il “demo account”.

Ti serve un conto demo sul quale tu possa “farti le ossa” con soldi virtuali, fino a quando non hai metabolizzato la o le strategie che stai studiando.

Un consiglio? Non entrare nel mercato con soldi reali fino a che non sei in positivo per almeno due o tre mesi di seguito. Per positivo intendo che hai una crescita del tuo account, quindi che sei profittevole.

Reazione del Broker

Il secondo passo che devi fare è vedere come reagisce il Broker dopo che hai inserito i tuoi dati per aprire l’account demo.

Personalmente, preferisco quelli che mi chiamano e mi danno il benvenuto in maniera intelligente e costruttiva. Ovvero quelli che mi lasciano i riferimenti della persona che mi ha contattato e che chiudono la telefonata dicendomi che soni a disposizione per qualsiasi informazione.

Molto diverso è invece quello che ti chiama subito e ti elenca i vantaggi dell’aprire un account reale.

Solitamente sono questi:

  • Bonus di benvenuto in denaro (attenzione!)
  • Webinar settimanali di formazione
  • Prime 5 posizioni protette
  • Personal assistant che ti chiamerà ogni giorno
  • Leva anche fino a 1:1000

Ti spiego perché dovresti stare lontano da questi tipi di Broker, analizzando ogni punto scritto.

Bonus di Benvenuto

Il bonus di benvenuto è uno specchietto per le allodole. Ti fa capire che il loro unico interesse è quello di farti entrare subito con soldi reali, perché è solo così che loro iniziano a guadagnare.

Questo tipo di Broker non ti vede come un potenziale Trader profittevole che rimarrà con la sua piattaforma nel lungo termine, ma solo come un altro pollo da spennare.

Un altro punto che usano è farti partire con un capitale bassissimo, anche solo €200/250.

Guarda caso però, dopo poco che hai versato questi soldi e ti hanno aiutato ad aprire una posizione – solitamente impegnando l’intero capitale – iniziano a dirti che i soldi sono troppo pochi, che nel mercato reale per fare soldi ha bisogno di un deposito consistente.

Utilizzano varie strategie per convincerti a versare altri soldi. Dopo che hai versato altri soldi solitamente il tuo personal assistant inizia a chiamarti almeno una volta al giorno – tutti i giorni – se hai versato il valore che loro ti hanno consigliato.

Se invece non hai seguito i loro suggerimenti ti chiamano anche due volte al giorno, cominciando a fare pressioni psicologiche e lievi minacce del tipo “se vuoi essere seguito devi versare quei soldi, in alternativa sarai lasciato a te stesso”.

Forse tu sei una di quelle persone che non si lascia toccare da queste pressioni e, al contrario, inizi a pensare: “Che bello, non mi chiamano più!”.

E invece… continuano a chiamarti, aumentando il livello di pressione.

Parlo per esperienza, come potrai capire. Personalmente, una delle frasi che preferisco è “noi vogliamo farti guadagnare”.

Beh, ti svelo un “segreto”: loro guadagnano sullo SPREAD e sul ROLLOVER* e non sul tuo guadagno. Significa che guadagnano comunque, che tu guadagni o che tu perda soldi.

*lo spread è la variazione sul prezzo di acquisto e vendita, mentre il rollover è la commissione che la banca ti chiede ogni giorno dall’apertura della posizione e fino a quando la tieni aperta, per prestarti i soldi che usi nella leva

Pertanto il loro obiettivo reale è farti versare ancora più soldi e farti aprire posizioni sempre più grandi, (capisci? significano spread e rollover più alti) e magari un giorno vederti chiudere l’account in negativo e tenersi i soldi che hai depositato. Non male, per loro.

Prime 5 posizioni protette

Torniamo alla nostra lista. Le prime 5 posizioni aperte protette.

Loro ti aiutano ad aprirle e ti fanno aprire posizioni piccole e molto sicure, in modo da acquisire la tua fiducia e fare in modo che tu li segua in futuro.

Dopo le prime cinque posizioni, di cui forse te ne faranno chiudere una in negativo, giusto perché tu non capisca che è tutto pilotato.

Ovviamente se in futuro – seguendo i loro consigli o facendo di testa tua – apri posizioni che rischiano di farti chiudere l’account e provi a chiedere aiuto il loro consiglio è di versare altri soldi per coprire la posizione così il cratere si fa sempre più grande.

Dimenticavo che, in alcuni casi, sconsigliano addirittura l’utilizzo dello stop loss. “Le posizioni vanno lasciate correre” ti raccontano.

Secondo questo tipo di broker, lo stop loss non è sempre da inserire e una buona strategia comprende un rischio 2 per un guadagno 1.

Personalmente, non credo che rischio 2:1 sia una buona strategia. Se hai letto gli altri articoli sai già che credo nel mantenere basso il rischio, sempre. Io non rischio mai più dell’1% del mio account.

Minimo deposito

Vorrei ritornare sul minimo deposito perché ritengo che sia importante.

E’ meglio partire con un capitale basso, che non ti permette di fare molto sul mercato reale, o è meglio partire con un deposito più elevato quando hai assimilato le strategie di trading e sei pronto a rischiare il tuo 1%, per avere delle possibilità di guadagno più elevate? A te la risposta.

Leva

Visto che stiamo parlando di depositi parliamo anche della leva e di quanto sia importante utilizzarla correttamente.

Ogni Broker offre diverse possibilità: c’è chi offre leva 1:20 sulle azioni a chi offre leva 1:200 sul Forex.

La cosa importante è che la leva sia corretta e non troppo elevata, perché se è vero che con la leva elevata utilizzi meno i tuoi soldi e di più i soldi che il Broker ti presta, è anche vero che il rischio di perdere i tuoi soldi è molto più elevato.

Per scoprire di più in merito ti rimando all’articolo Cos’è il Trading.

Webinar

Come dimenticare la promessa dei webinar? I webinar sono degli ottimi strumenti per imparare e ormai quasi tutti i Broker offrono questo servizi per dare informazioni ai propri clienti.

I webinar possono esserte sull’utilizzo della piattaforma – e sono molto utili all’inizio – o sul mercato. Preferisco Broker che fanno webinar dedicati alla situazione dei mercati e all’analisi della giornata con delle persone competenti.

E non webinar finalizzati al solo scopo di farti versare più soldi magari facendo l’offerta del giorno (telefono gratis, raddoppio del bonus e tanti altri stratagemmi).

Solidità del Broker

Il terzo step che devi verificare e che reputo molto importante è la solidità del Broker che hai scelto.

Intendo: da quanti anni esiste, se è iscritto alla Consob, dove si trova la sede, review e feedback di chi già utilizza la piattaforma, anche per verificare che in caso di richiesta di prelievo del tuo denaro non ci siano problemi.

Ricorda: il Broker vuole che i tuoi soldi rimangano in deposito presso di loro e non dove vuoi tu. Tutte cose che puoi verificare tranquillamente su internet.

Ricorda anche di verificare la piattaforma che utilizza il broker e tutti gli strumenti che ti può offrire.

Ti starai chiedendo “Ma quante cose ci sono da controllare?!”

Ricorda stai parlando dei tuoi soldi e del tuo futuro, mi sembra il minimo che prima di affidarti ad un Broker tu faccia tutte le opportune verifiche per essere sicuro di ciò che stai facendo.

Commissioni

E’ non è ancora finita. Pensavi che non ci fosse altro e invece c’è un’altra cosa che ho appositamente lasciato per ultima. Ultima, ma non meno importante: ovvero, quali sono le commissioni del Broker che hai scelto.

Cosa sono le commissioni? Lo SPREAD e il ROLLOVER, di cui ti parlavo prima.

Dopo aver verificato i punti descritti devi trovare chi ti chiede il meno possibile, in modo che non vada a incidere troppo sui tuoi guadagni.

Oggi troviamo ottimi Broker con spread da 1 pip a 3 pip, ma utilizzando la leva e sapendo che potremmo lasciare aperte posizioni anche dopo la mezzanotte, ricordati anche di verificare quanto chiede il broker per il rollover.

A te la “caccia” al Broker giusto!

Marco

Sommario
Come scegliere il broker giusto per fare trading online
Titolo
Come scegliere il broker giusto per fare trading online
Descrizione
Come scegliere il broker giusto. Solidità del broker, leva, commissioni, min. deposito, assistenza, sono solo alcuni dei criteri per valutare
Autore
Pubblicato da
Investment Academy
Logo

Potrebbero anche interessarti....

Condividi

Lascia un commento